GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Andare in basso

GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  Destiny il Mar Feb 07, 2012 5:00 pm

Introduzione: Juliet attraversa la porta trovata nella Chiesa, prima che Jack e Claire possano raggiungerla, la porta si richiude alle sue spalle. Juliet decide di proseguire da sola, per capire dove conduce. Scopre che quella porta è solo un altro passaggio per raggiungere la stanza del Lampione, luogo in cui, in quel momento si trova Eloise.
Spoiler:
Locke è infuriato per aver scoperto che all'interno del suo accampamento si nasconde una talpa. Qualcuno, infatti, ha aiutato Claire a scomparire dalla prigione attraverso un oggetto misterioso che adesso è in suo possesso. Contatta telefonicamente Eloise a L.A. per avere delle spiegazioni al riguardo. La Hawking informa John che Claire si trova in chiesa in quel momento insieme a Juliet, Charlie e Jack. L'uomo le ordina di bloccare i quattro e la conversazione tra i due viene per caso ascoltata da Juliet. La dottoressa tenta invano di avvisare gli altri e rimane bloccata nella stanza del Lampione.
avatar
Destiny

Messaggi : 235
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Juliet

Messaggio  Juliet Carlson il Mer Feb 15, 2012 9:27 pm

*La misteriosa porta ha attirato la sua attenzione e senza nemmeno accorgersene è bastato spingerla appena per aprirla. Adesso davanti ai suoi occhi una stanza oscura e fredda ed una scala a chiocciola in pietra discende dritta nel buio. E' insicura, curiosa ma titubante allo stesso tempo. Si guarda dietro, spera che Jack e Claire l'abbiano raggiunta, indietreggia per controllare la situazione, ma dei suoi compagni nemmeno l'ombra*
Forse è meglio se proseguo da sola... infondo che può succedere....
*Decide di proseguire la sua folle ricerca solitaria. Juliet è intraprendente e una chiesa, seppur piena di scheletri negli armadi, non può essere così pericolosa. Lei è una donna di scienza e questa volta vuol pensare che la fede l'accolga comunque*


Ultima modifica di Juliet Carlson il Gio Feb 16, 2012 10:15 am, modificato 1 volta
avatar
Juliet Carlson

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 48
Località : Isola

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  Eloise Hawking il Mer Feb 15, 2012 9:42 pm

https://www.youtube.com/watch?v=BmANPPIi168&feature=related

L'isola.
Il suo pensiero era sempre costantemente rivolto all'isola. I suoi progetti stavano prendendo la giusta piega e niente e nessuno l'avrebbe fermata.
Si aggirava nella stanza come in trance. Era preda dei suoi pensieri e dei suoi intrighi.
Sola. Forte e fragile allo stesso tempo, ma profondamente sola.

D'improvviso un rumore proviene dalla chiesa. Sapeva che i quattro erano lì. Jack, Juliet, Charlie e Claire. Ha fatto in modo di sistemarli bloccandoli temporaneamente. Non era ancora giunto il momento di parlare con loro.
Doveva fermarsi e riflettere in solitudine. Amava la solitudine quasi quanto amava l'isola.




Ultima modifica di Eloise Hawking il Gio Feb 16, 2012 2:25 am, modificato 1 volta
avatar
Eloise Hawking

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 77

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  John Locke il Mer Feb 15, 2012 9:54 pm

*Aveva guardato quel piccolo marchingegno da tutte le angolazioni. Lo aveva scosso, senza toccarlo direttamente, e aveva persino provato a sussurrargli qualche parola magica. Certo quest'ultimo tentativo lo aveva fatto alle tre del mattino, dopo qualche scotch di troppo. In nessun modo però, era riuscito a capire come Claire si fosse smaterializzata, nè aveva scoperto chi fosse la talpa. Aveva dei sospetti certo, ma nessuna certezza. Si sentiva come quei poliziotti dei film, sempre sulla pista sbagliata, ciechi davanti agli indizi fornitigli dal colpevole. Come loro, lui cercava e andava avanti, trovandosi però, sempre tre mosse dietro al ricercato, ma soprattutto sempre tardi sulla scena del delitto. Così si sentiva, come uno sbirro incompetente. Gli mancavano solo i baffi.



Se aveva imparato qualcosa negli ultimi tempi, questa era che l'unica persona in grado di aiutarlo per una faccenda del genere non era su quell'isola. Eloise era a Los Angeles, a sbrigare delle faccende importanti aveva detto. Ma questo lo era ancora di più. John aveva diritto a delle spiegazioni.
Sollevò il telefono con rabbia, e compose lo speciale prefisso che gli permetteva di collegarsi al lampione, ed aspettò che la donna gli rispondesse...*
avatar
John Locke

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 29.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Juliet

Messaggio  Juliet Carlson il Mer Feb 15, 2012 10:17 pm

*Non ha mai praticato chiese, raramente ci era entrata in qualcuna per svariati e poco importanti motivi, quindi non sa nemmeno dove si trovi esattamente e dove possa condurre un sotterraneo. E poi....*
...che diavolo se ne fanno di un sotterraneo in una chiesa!?!
*Stenta a proseguire, ma poi ci ripensa. Non è da lei fermarsi al primo ostacolo, quindi... non si torna indietro, si può solo andare avanti e allora con estrema calma e prudenza procede verso l'ignoto, a passi lenti ma sicuri discende per quella scala buia, da qualche parte dovrà pur condurla. Nel silenzio della stanza rimbomba solo il suo respiro. Porta in avanti le braccia come a volersi proteggere da qualsiasi cosa avrebbe potuto incontrare. Ogni gradino è sceso con titubanza, deve prima tastare il terreno e poi assicurarsi che possa procedere. Si sente ridicola, quasi cieca... che brutta sensazione. Improvvisamente il silenzio che l'avvolge viene stroncato da un inaspettato squillare di un telefono, sbarra gli occhi e si volta di scatto*
Ma che diamine.....!!
*Il telefono continua a squillare, lo sente sempre più vicino man mano che scorre i gradini sino ad arrivare all'ultimo. Quel suono le indica la direzione da seguire e allora aguzzate le orecchie si fa avanti. Attraverso una porta socchiusa proprio davanti ai suoi occhi filtra un po' di luce ed è proprio di lì che sembra provenire quello squillo insistente. Si avvicina a tentoni e sfiorando delicatamente la maniglia spia attraverso l'uscio socchiuso al di là di quella barriera. Un'anziana donna dai capelli bianchi le da spalle e borbotta qualcosa. Teme di essere vista quindi si accovaccia per terra e con indifferenza decide di spiare la scena*


Ultima modifica di Juliet Carlson il Gio Feb 16, 2012 10:18 am, modificato 1 volta
avatar
Juliet Carlson

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 48
Località : Isola

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  Eloise Hawking il Mer Feb 15, 2012 10:39 pm

Driiiin ... Driiin ... Driiin ...

Il suono la riporta alla realtà. Era piombata in un flashback: suo figlio, Daniel, a sei anni, che l'abbraccia calorosamente. Non ricordava il motivo di quella dimostrazione d'affetto, ma la scena le si è radicata così a fondo nella memoria che ogni tanto riaffiora prepotente.

Driiin ... Driiin ... Driiin ...

Corre a prendere il satellitare vagamente ansiosa. Teme possa esser successo qualcosa di imprevedibile e che la situazione possa sfuggirle di mano.
E' Locke. La comunicazione è disturbata. Riesce ad afferrare solo alcune parole: isola, Claire, strano marchingegno.
avatar
Eloise Hawking

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 77

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  John Locke il Mer Feb 15, 2012 11:53 pm

*Continuò ad urlare, ma la donna non riusciva a sentirlo.* "Eloise! Mi senti! La comunicazione è disturbata!"


*Afferra il telefono e si sposta nella stanza alla ricerca del giusto segnale. Ora la voce di John le giunge chiara e limpida.* "Che succede?"


"Ho detto che Claire non è più sull'isola! E' scappata con l'aiuto di un oggetto, qualcosa che non ho mai visto prima. E' evidente però che da sola non avrebbe mai potuto procurarselo!"


"Di che cosa stai parlando, John? Di che oggetto si tratta?" - *un'immagine le si fissa nella mente. Sa perfettamente a cosa si riferisce Locke, ma vuole evere conferma.*




"C'è una spia nell'accampamento, una talpa che le ha consegnato quel... beh ancora non ho capito cosa sia di preciso...comunue che ha fatto in modo che lei potesse scomparire dalla mia cella. Ho bisogno che mi aiuti a ritrovare Claire, la situazione sta diventando insostenibile!"


"John, Claire è nella chiesa ora. Non temere: la fermerò."


*Quella risposta, così secca e tranquilla, lo lasciò di stucco per qualche secondo. Ricercò un tono autoritario, e poi le rispose.* "Non so cosa diavolo sta succedendo, ma voglio che blocchi lei, e tutti i suoi comlpici. Voglio che tu li blocchi Eloise, e che li riporti qui da me. Ho un mucchio di domande da fargli."


*Le richieste di John erano categoriche. Eloise doveva agire ma voleva imporre la sua potenza. Non le piaceva sentirsi bacchettata da quell'uomo. Punta nell'orgoglio risponde*: "Certamente, John. Farò come dici, ma ricorda che il leader sono io. Se tu sei sei sull'isola, è solo grazie a me."
avatar
John Locke

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 29.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  John Locke il Gio Feb 16, 2012 12:05 am

*Sentì quelle parole, seguite dal suono che fa un telefono attaccato in faccia. Se si trovava sull'isola di certo non lo doveva a quella donna, ma farsela nemica in quel momento sarebbe stata la cosa più sbagliata. Posò la cornetta in un paio di tentativi, poichè con gli occhi fissava il vuoto, in un'espressione disattenta giustificata dalle tante domande postesi. Con l'intenzione di calmarsi, si lasciò sprofondare sulla branda, un po' rassegnato all'idea che la situazione gli stava pian piano sfuggendo dalle mani...*
avatar
John Locke

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 29.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  Eloise Hawking il Gio Feb 16, 2012 2:37 am

*Stupida zucca pelata!* - pensa con stizza dopo aver chiuso la conversazione senza batter ciglio.

John è uno dei suoi preziosi alleati, ma non può permettergli di prendere il sopravvento in determinate situazioni.
Gli uomini come lui vanno tenuti sotto controllo.
Astuzia, tenacia e sangue freddo, sono queste le doti di un gran leader, le caratteristiche che le occorrono per ottenere il suo scopo: il bene dell'isola.

*Tutto andrà come deve andare!* - si ferma a guardare il suo orologio da polso. I minuti scorrono lenti. Poi di colpo si alza e si incammina verso la porta. Un altro lavoro molto importante l'attende.
avatar
Eloise Hawking

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 77

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Juliet

Messaggio  Juliet Carlson il Gio Feb 16, 2012 9:42 am

*Ascolta l'intera conversazione nascosta in quell'angolo buio, mentre con gli occhi cerca di scrutare come meglio può l'incredibile avvenimento. Si sente una spia eppure qualcosa le dice che non è stato un male venire a conoscienza, seppur per caso, di quella interessante telefonata. Aveva riconosciuto il volto di Eloise e ascoltando attentamente le sue parole era riuscita anche a capire che la persona dall'altra parte della cornetta era Locke. Poco rassicurante come situazione... preoccupante come complotto. Qualcuno li sta osservando, sorvegliando e le intenzioni dei due complici sono chiaramente spietate. Ancora un volta Claire, ancora un volta inseguimenti, ancora una volta l'Isola che trama e si allea con il mondo a quale scopo poi?! Catturare, controllare, governare, ma sopratutto... prevalere*
avatar
Juliet Carlson

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 48
Località : Isola

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Juliet

Messaggio  Juliet Carlson il Gio Feb 16, 2012 9:52 am

*E' davvero stanca di tutto questo, l'idea che ancora una volta la sua vita e quella dei suoi compagni sia così turbolenta e fuggiasca, la innervosisce. Non accetta l'idea che debba vivere un'esistenza tanto tormentata quanto angosciante. E' furibonda. I pensieri le annebbiano il cervello, sarebbe capace di vendicarsi per tutto quello che ha subito da molti anni a quella parte, da quando l'Isola era entrata a far parte della sua vita, ma seguire l'istinto questa volta avrebbe potuto significare mettere in pericolo non soltanto la sua vita, ma anche quella di Claire e Jack che al piano di sopra chissà cosa stavano facendo, e allora non restava che avvisarli, trovare un modo per metterli in allerta senza che l'anziana donna potesse scoprirli*
avatar
Juliet Carlson

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 48
Località : Isola

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Juliet

Messaggio  Juliet Carlson il Gio Feb 16, 2012 10:08 am

*Non si è nemmeno accorta che nel frattempo, mentre lei elaborava il suo piano d'azione, la telefonata tra i due si è conclusa ed Eloise ora vaga furtivamente per la stanza misteriosa illuminata da innumerevoli macchinari che emettono strani rumori metallici e lampeggiano di spie di ogni colore. Con movimenti lenti quasi impercettibile si alza in piedi e risale lungo la scala che l'avrebbe condotta ad una via di salvezza o che in qualche modo l'avrebbe aiutata a fuggire da quel covo. Deve avvisare anche gli altri e metterli al corrente di tutto quello che ha appena scoperto. La porta al piano di sopra è ancora socchiusa, fortunatamente aveva rischiato solo lei di essere scoperta*
Via libera!!!
*Non fa in tempo a correre che appena giunta davanti all'uscio riesce a a mala pena a intravedere Claire, Jack e un altro ragazzo biondo al centro della navata che parlano tra loro, quando una pesante porta metallica le si sbarra davanti agli occhi rischiando di ferirla*
Ehi Jaaaaaaaaaaaack!! Claireeeeeeeeeeee!! Vi prego ascoltatemiiiiiii!!
*La pesante barriera la divide dagli altri. E' in trappola. Per chissà qualche diabolico marchingegno quella porta metallica si era azionata non appena aveva oltrepassato l'uscio sbarrandole il percorso. La sua priorità è avvisare i compagni, ma le urla non bastano se non a cacciarla ulteriormente nei guai.... ad Eloise non sarà certamente passato inosservato un simile trambusto*
avatar
Juliet Carlson

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 48
Località : Isola

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "LAMPIONE/ISOLA" [Eloise, Locke, Juliet]

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum