GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Andare in basso

GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Destiny il Ven Mar 23, 2012 8:45 am

Spoiler:
Desmond e Penelope, dopo l'incontro con Naomi, si recano da Charles per convincerlo a lasciare stare la ragazza non sapendo che l'uomo ha già inviato Ana Lucia ed un cecchino per far fuori la Dorrit. I due inoltre vogliono tentare di nuovo di convincere Charles ad aiutarli a tornare sull'isola. Widmore, sapendo che ormai la situazione sull'Isola è cambiata, acconsente dando loro una nave. Ma il modo in cui i tre si lasceranno sembrerebbe più un addio che un arrivederci.
avatar
Destiny

Messaggi : 235
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Charles Widmore il Lun Mar 26, 2012 7:42 pm

*Posò il telefono. Telefonata interessante. Finalmente le cose stavano decisamente girando. Stava per chiamare Stacy e dirle di prenotare il volo quando la ragazza aprì la porta. Il suo Cerbero del suo personale Inferno, in tailleur e tacchi. Squittì.* Signor Widmore! C’è sua figlia Penelope che desidera essere ricevuta. È accompagnata dal signor Hume.
*Un Cerbero poco letale ma pur sempre fedele. E poi Cerbero era solo il primo ostacolo. Il suo personale Inferno era lastricato di ben altri pericoli.*
Li faccia accomodare! Nel frattempo avrei bisogno che mi prenoti un biglietto aereo. Le mando la destinazione via e-mail, Stacy!
*Il suo Cerbero chiuse la porta e Ade attese la venuta dei suoi ospiti.*
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Des Hume il Lun Mar 26, 2012 7:58 pm


*Erano da poco arrivati al palazzo di Widmore. All'ingresso Penelope era stata subito riconosciuta, decisa si era rivolta all'accettazione, chiedendo di essere ricevuta dal padre. La loro presenza aveva lasciato il gelo, nel primo androne dell'inferno. Widmore li avrebbe ricevuti. Si diressero verso l'ascensore, le porte si chiusero. Il contatore rosso, come il sangue, avvolto dal grigio metallo, iniziò a selezionare i piani. Uno, due, tre, quattro. L'aria si faceva pesante. Cinque, sei, sette, otto. Strinse il braccio di Penny, erano a metà viaggio, e la paura, l'ignoto, lo stavano pervadendo. Nove, dieci, undici, dodici, tredici, quattordici, quindici, sedici. Stop. Erano arrivati al girone dove risiedeva il re, il comandante, Satana, Charles. Un uomo capace di rinnegare persino sua figlia. Si avvicinarono alla porta. L'usciere fece per aprirla. era il momento di paracadutarsi nella valle oscura, ove la retta via non era smarrita, ma avvallata dal libero arbitrio di Charles. Non sapeva cosa sarebbe successo aperta quella porta, dove poteva solo sperare di sopravvivere nella lotta tra lui e la natura umana. La porta era aperta.*


Ultima modifica di Des Hume il Gio Mar 29, 2012 9:12 am, modificato 1 volta
avatar
Des Hume

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 13.11.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Penelope Widmore il Lun Mar 26, 2012 8:10 pm

Appena giunti al famigerato sedicesimo piano, Penny sorpassò Desmond per entrare per prima dalla porta che li attendeva: non lo fece per prevaricarlo, ma semplicemente perché era fortemente motivata ad affrontare suo padre, amichevolmente soprannominato "Satana" da Des. Quanto prima sarebbe entrata da quella porta, tanto prima sarebbe tutto finito, E le pesava terribilmente anche coinvolgere Des in un confronto con Charles, sicuramente molto di più di quanto pesasse a Desmond, che era come sempre al suo fianco.
Appena prima di entrare, Penny si voltò verso Desmond, gli lanciò un rapido sguardo di intesa, sospirò profondamente ed entrò.

- Ciao, papà - disse, con un'estrema serietà che già preannunciava che non si trattava di una visita di piacere, come d'altronde anche lo stesso Charles avrebbe potuto immaginare.
Da quanto lui e la figlia non si parlavano? Ma non solo: da quanto non si parlavano senza litigare?
Penny nemmeno se lo ricordava.

Charles non alzò nemmeno lo sguardo, intento piuttosto ad osservare il proprio whisky, sicuramente il solito McCutcheon.



- Papà? - ripetè Penny, leggermente innervosita.


avatar
Penelope Widmore

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 44
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Charles Widmore il Lun Mar 26, 2012 8:15 pm

Eaco
Uno dei tre giudici dell’Ade.
Eaco era considerato un uomo profondamente giusto ed il custode delle chiavi dell’Ade.
Così come Eaco, Charles si dimostrò giusto.
Ciao Penelope! Vedo che hai portato con te anche il signore Hume! Vorrei evitare di nuovo battute di pessimo gusto, vero signor Hume? *E portò lo sguardo alla bottiglia di whiskey*
Quindi direi che possiamo arrivare direttamente al punto. Perché se siete qui non è certo per una visita di piacere…
*Si appollaiò sul suo trono, per ora giusto e magnanimo.*
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Des Hume il Lun Mar 26, 2012 8:33 pm

*Non era degno di sua figlia, figuriamoci di quel whiskey. La lotta per la sopravvivenza in quell'arido luogo era più difficile del previsto. Appena sceso, già una prova da affrontare: si doveva districare tra le aride e roventi parole di Charles, i suoi sbuffi lavici. Un pò come si trovasse alle Hawaii, sul Monte Kilauea, uno dei vulcani più alti del pianeta, 1111 metri di lava, roccia e deserto. E doveva attraversarle. Doveva stare attento che le sue scarpe non si sciogliessero, per non rimanere intrappolato laggiù, in quella landa desolata. Intravide subito un posto sicuro, tra le rocce roventi, dove condurre il discorso e sperare, di poter sopravvivere.*
-Non succederà, Signor Widmore. Sono anche sicuro che succederà qualcosa a una nostra amica, a cui dobbiamo la vita di Penelope. Naomi Dorrit.-
*La lotta per la sopravvivenza era appena iniziata.*
avatar
Des Hume

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 13.11.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Penelope Widmore il Lun Mar 26, 2012 8:38 pm

Penny si portò le mani tra gli occhi e li chiuse per un istante, mentre Desmond sferrava il primo attacco.

Avere lui al suo fianco la aiutava a smorzare almeno metà della tensione e gli era grata per questo.

Widmore li guardò impassibile, mentre continuava a sorseggiare il proprio bicchiere del whisky, con un'aria ostentatamente soddisfatta.
Penny prese coraggio e decise velocizzare la questione.

- Papà, Naomi Dorrit. Devo chiederti di lasciarla in pace - disse, con tono perentorio e sbrigativo. Poi aggiuse, con tono più sottomesso e leggermente implorante: - Lo farai?



Odiava dover essere gentile con suo padre, ma tra persone civili sarebbe l'unico modo per tentare di risolvere le questioni. Anche se con Charles Widmore con la gentilezza non avrebbero sicuramente influito sulle sue volontà...


Ultima modifica di Penelope Widmore il Lun Mar 26, 2012 11:50 pm, modificato 1 volta
avatar
Penelope Widmore

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 44
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Charles Widmore il Lun Mar 26, 2012 8:40 pm

Radamanto
Uno dei tre giudici dell’Ade.
Radamanto si meritò la reputazione di legislatore sapientissimo e fu considerato signore del mondo ultraterreno.
Così come Radamanto, Charles si dimostrò sapiente.
Radamanto esprimeva giudizi severi ma giusti. E così come Radamanto nel Tartaro inquisiva sui delitti e li puniva, obbligava i colpevoli a rivelare gli errori della loro vita, Charles non poteva non condannare il comportamento stolto di Naomi.
Nonostante la grande abilità della signorina Dorrit nel trarre in salvo mia figlia, cosa che invece non possiamo certamente dire di lei signor Hume visto in che condizioni mi ha riportato Penelope, non posso certo transigere sul suo comportamento.
*Poteva tranquillamente evitare di dire la verità, ovvero che mentre loro stavano discutendo probabilmente la Dorrit era già morta.*
E poi non sono certo affari di cui discutere con mia figlia, ne tantomeno con lei signor Hume. La Dorrit ha subito il suo, diciamo, licenziamento.
E poi… davvero Penelope vuoi farmi credere che sei venuta qui da me solo per ottenere la “grazia” della Dorrit…?
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Des Hume il Lun Mar 26, 2012 8:52 pm

-Si.-
*Le lingue del vulcano puntavano diretti verso la sua stessa vita, e doveva aiutarla. Si frappose tra lei e una sbuffata di taglienti parole, atte a distrarlo per indebolire la sua compagna. Ma la potenza della natura, dei soldi, del potere fine a se stesso può essere battuta.*
-Il mio comportamento, in Nigeria, è stato frutto del caso, di un colpo di sfortuna, non potevo certo sapere che di aver sparato dove l'uomo teneva la sua boccetta di Alcool. Le mie intenzioni, come quelle della Dorrit, non sono certo volte a nuocere né a Lei Signor Widmore, né a sua figlia, che pare rinnegare. Giudicare qualcuno senza sapere sapere cosa sta provando, beh, è da stolti. E non credo sia il suo caso, considerando che Eloise...-
*La prima parte parte rovente del monte era passata, si puntava al verde dell'Isola. C'era ancora della lava da superare, era il momento di rischiare.*
avatar
Des Hume

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 13.11.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Penelope Widmore il Lun Mar 26, 2012 8:59 pm

Penny si intromise bruscamente nel discorso. - Charlie - gli occhi le si velarono di lacrime - Se non ci aiuti a tornare sull'isola, Charlie non potrà mai nascere. Ti prego, so che non hai mai approvato la relazione tra me e Desmond, ma Charlie è pur sempre tuo nipote! Papà, ce l'hai ancora un cuore? O lo stai bevendo insieme al tuo maledetto McCutcheon?

"Calma, Penny... Devi stare calma!", pensò tra sè e sè Penny, ma non ci riusciva. E ciò che la riferiva maggiormente era la terribile indifferenza che manifestava suo padre nei loro confronti. Erano la sua famiglia, eppure si ostinava a rinnegarli per orgoglio e per stupidi motivi di principio.

Il ricordo di Charlie le straziava il cuore: la propria impotenza come madre era terribile... Soprattutto di fronte alla potenza usata in direzione opposta da parte del nonno. Come era possibile per Charles arrivare a tal punto di inumanità, quando c'era di mezzo la vita di un bambino innocente che era sangue del suo sangue? Che cosa l'aveva ridotto in questo stato bestiale? Eppure quando era bambina Penny ricordava che non era così, lo ricordava come un uomo buono e generoso. Cosa gli era accaduto?



Ultima modifica di Penelope Widmore il Lun Mar 26, 2012 11:55 pm, modificato 2 volte
avatar
Penelope Widmore

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 44
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Charles Widmore il Lun Mar 26, 2012 9:09 pm

Minosse
Uno dei tre giudici dell’Ade.
Minosse era considerato giusto quanto Eaco e sapiente quanto Radamanto, ma era anche estremamente crudele.

« …Queste dimore infernali non sono state assegnate
senza giudizio e giudice: Minosse inquisitore
scuote l'urna dei fati, convoca l'assemblea
dei morti silenziosi, li interroga, ne apprende
i delitti e la vita… »


Così come Minosse, Charles si dimostrò crudele.
Signor Hume! Non sarà certo nominando Eloise che mi convincerà a desistere in ciò che faccio. *Anche perchè ora sapeva molto di più sul folle piano di Eloise.*
*Poi guardò Penelope.*
Penelope… se vuoi davvero riavere il tuo bambino, ora posso permetterti di tornare nell’Isola.
C’è una nave, al porto di Miami. Si chiama “Caronte”.
Ma sappi una cosa…
*Fece una pausa. Si era giunti al colpo finale. Quante spire avrebbe avvolto il re Minosse attorno alla figlia e al suo amato?*
Se deciderai di partire con il signor Hume non sarai più mia figlia!
*Il re Minosse doveva solo aspettare che l’anima esprimesse la sua decisione e poi avrebbe giudicato: Campi Elisi o Tartaro?*

[tratto dall'Eneide]
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Des Hume il Lun Mar 26, 2012 10:19 pm

-Sempre che lo sia mai stata...-
*Erano arrivati alla fine della roccia rovente, di natura lavica. L'acido solforoso, evidentemente, aveva negli anni corroso le sue capacità di giudizio, snervato il suo cuore, eroso le sue terminazioni nervose. Un giudice imparziale deve saper distinguere i sentimenti, le prove, e i fatti. Non annichilirli, bruciarli, e sostituirli con decisioni ceneree. Si rivolse verso Penny, l'unica Widmore nella stanza con capacità di giudizio, reali, vivide, umane. Erano arrivati in fondo alla discesa lavica, si intravedevano una foresta da un lato, dall'altro un'approdo per arrivare all'isola. Due viaggi oscuri, ignoti, in cui l'unica scelta, per il momento è sopravvivere. Guardò Penelope, lei era la bilancia giusta per esprimere un giudizio sulla loro sopravvivenza.*
avatar
Des Hume

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 13.11.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Penelope Widmore il Lun Mar 26, 2012 11:48 pm

Il ricatto: lo strumento preferito di Widmore, il quale non esitava a ricorrervi nemmeno con la sua famiglia, con quella che un tempo dichiarava essere la sua adorata figlia.
Un perenne do ut des, un dare in cambio di qualcos'altro: forse gli appellativi "diabolici" che Des usava nei confronti di Widmore non erano poi così eccessivamente lontani dalla realtà...

Di fronte al rifiuto del padre di salvare la vita del proprio nipote a meno di rinnegarlo insieme alla propria figlia, Penelope pensò che d'ora in avanti non lo avrebbe nemmeno chiamato più "padre": l'idea la disgustava.
Era ferita e amareggiata.

Scosse la testa.
- Non ti smentisci mai... - disse, con un sorriso amaro - In ogni caso, se l'unico modo per salvare mio figlio è quello di non essere più tua figlia, non esiterò a farlo. Anche perché io non lo sono più da molto tempo.

Peneloè disse queste parole guardando Charles dritto negli occhi, dopodiché uscì con passo deciso dalla stanza seguita da Desmond, che chiuse la porta.




avatar
Penelope Widmore

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 29.09.11
Età : 44
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Des Hume il Mar Mar 27, 2012 10:55 am

*SI limitò a un breve cenno di saluto, appoggiando una mano sulla schiena di Penelope. Oramai non avevano niente in comune, all'occhio di Desmond, erano uguali, essere umani.*
-Addio, Charles.-

*L'arte della sopravvivenza sta nel riuscir a trarre il massimo da ogni situazione. Ogni singolo filo d'erba, ogni singola scheggia di pietro o legno, può risultare fondamentale per rimanere in vita. Cercare di sopravvivere in un ambiente senza leggi, senza un input morale degno della parola essere umano non era certo semplice, sopratutto quando la scelta tanto disonesta quanto perfida. Do ut Des. Ti do un mezzo per aver tuo figlio, ma tu sarai solo di Des, non più mia figlia. Lui aveva rinnegato lei, lei aveva sempre cercato di riappacificarsi, ma a niente era servito. Lo stesso Des aveva peggiorato la cosa, incrinando il rapporto. Ora, la decisione di rinnego era stata imposta a lei, in un bieco e squallido tentativo di un fittizio alleggerimento morale. Certo è che Desmond aveva pensato anche di lasciare Penelope, per alleggerire il suo fardello, ma forse avrebbe solo peggiorato le cose. Sopravvivere in un luogo dove non sono definite regole o leggi, ma solo vincitori o vinti, era come un viaggio all'Inferno. Se il mondo "reale", inteso come mondo in cui viviamo, viene governato da un Dio, dal Karma, da una bilancia in cui il Do ut Des. è fonte di giustizia, Desmond poteva dormire sogni tranquilli, con la sua stessa Penelope. Se il mondo "reale", inteso quello dei condottieri, dei Re, senza onore che si autoglorificano era quello, Desmond poteva solo starne alla larga, distante, con la sua stessa Penelope. Durante la discesa, verso la civiltà, questo pensiero continuava ad attanagliarli la mente.*
-Come è possibile che da un seme tanto spietato possa essere nato un fiore come te, Pen?-


Ultima modifica di Des Hume il Mar Mar 27, 2012 12:21 pm, modificato 1 volta
avatar
Des Hume

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 13.11.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Charles Widmore il Mar Mar 27, 2012 12:09 pm

Ade
Il dio degli Inferi.
Solo.

Così come Ade, anche Charles si ritrovò solo, indeciso se aprire a Penelope e Desmond la porta dei Campi Elisi, del Prato degli Asfodeli o del Tartaro stesso.
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "WIDMORE CORPORATION" [Charles, Desmond, Penelope]

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum