ZOE [flashback]

Andare in basso

ZOE [flashback]

Messaggio  Destiny il Lun Apr 23, 2012 1:09 pm

Spoiler:
avatar
Destiny

Messaggi : 235
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ZOE [flashback]

Messaggio  Zoe Kendall il Mar Mag 08, 2012 8:51 pm

L.A. St. Sebastian Hospital

Dlin dlon dlan! Il dottor Emerson è richiesto urgentemente in chirurgia. Il dottor Emerson è richiesto urgentemente in chirurgia.

La voce dell’altoparlante riempì il corridoio del reparto che Zoe in quel momento si trovava a percorrere. All’improvviso medici e infermieri corsero tutti in un’unica direzione. Zoe affrettò il passo fino a fare una breve corsa verso la stanza che aveva attirato buona parte del personale medico.

Per un attimo temette il peggio e fece un gran sospiro di sollievo quando si accorse che la persona in questione non era quella a cui era interessata. E ancor di più, si sentì sollevata quando sentì il medico pronunciare “Basta così..ora del decesso 15 e 42”. Ci sarebbero state persone che avrebbero pianto. Genitori, figli, un marito o un compagno. Ma ciò non la toccava. Per il momento i suoi sensi di colpa non si sarebbero ulteriormente fatti carico di un’altra morte. Del resto furono proprio i sensi di colpa a portarla in quel posto. Non aveva ricevuto alcun ordine. Eppure era lì.
Abbassò la maniglia della porta e aprì. Penny era distesa su un letto, circondata da vari macchinari che monitoravano le sue pulsioni vitali e l’ ago di una flebo infilzata nel braccio. Nonostante Zoe compì ogni singolo movimento nel più attento silenzio, Penny aprì gli occhi. Dopo aver messo a fuoco la figura che le si trovava dinanzi: “Sei tu…che ci fai qui?” disse con tono alquanto deluso .
*Zoe prese una sedia, l’avvicinò al letto e si sedette.* Mi sembra di capire che aspettavi qualcun altro.”
Penny: “ Sono giorni che Desmond non si fa vedere. Non so cosa pensare...temo che li possa essere capitato qualcosa…”
Zoe: “Se ti può essere di conforto sappi che sta bene, o insomma, al momento perlomeno non è in pericolo. Sul perché non sia qui ad assisterti, dovresti dirmelo tu!”
Penny: “Pensi anche tu come mio padre che sia un vigliacco?”
Zoe: “Non ha importanza cosa penso io. Dimmi! È un vigliacco?”
Penny: “Sappiamo entrambe che non lo è. È venuto fino in Nigeria per salvarmi. E sappiamo entrambe, sappiamo tutti cosa ha fatto per salvarci una volta. Un uomo del genere non è un vigliacco.”
Zoe: “E allora perché ora non è qui con te?”
Penny: “È un uomo. Anche lui ha le sue debolezze. Credo che non riesca a vedermi soffrire. È troppo per lui vedermi in questo letto di ospedale. Ma tu perché sei qui? Ah no…non dirmelo…mio padre... ti ha mandata lui, certo! Ma perché si interessa così a me, perché ha fatto tutto quello che ha fatto per salvarmi? Perché valgo così tanto per lui?”
Zoe: “Sei sua figlia. E credo che tra tutti i suoi figli sia quella a cui tiene di più.”
Penny: “A lui non interessa di niente e nessuno, tantomeno dei suoi figli ma solo quella dannatissima Isola. Mi dispiace per la tua bambina. So cosa significa essere la figlia di Charles Widmore.”
Zoe: “La sua fortuna è che ha poco a che fare con il padre. Con quello che è successo a te sono sempre più convinta che meno persone sanno che Sophia è figlia di Charles, meglio è. Troppe persone odiano quell’uomo. Non posso permettermi che qualcuno si serva di lei per arrivare a lui. Deve pagare già troppo per avere una madre come me.”
Penny: “Mi dispiace. Ma non credo che tu sia una cattiva madre. Una donna… una mamma…queste cose le sente e credimi… non sei una cattiva madre. Un giorno ci metteremo alle spalle tutto questo. E potremo goderci i nostri figli…”
Zoe: *Guardò Penny con tenerezza e una certa compassione.*”Penny…”
Penny: “No, non guardarmi così. Charlie non è ancora nato. Lo so! Ma Desmond tornerà da me e anche Charlie presto sarà nuovamente con noi. Chissà un giorno i nostri figli si conosceranno e giocheranno insieme.”
Zoe: *Un sorriso apparve per un momento sul suo viso*. Sì sarebbe bello, certo. Ma come ho detto mia figlia starà lontano da tuo padre e da chiunque abbia a che fare con i Widmore… e tu sei una Widmore…*Si alzò*. Per me si è fatto tardi. Devo andare… Penny mi dispiace per ciò che è accaduto in Nigeria. Mi assumo tutta la responsabilità di quello che è successo. Ma sono contenta di vedere che stai meglio.
*Zoe si apprestò ad uscire dalla stanza quando Penny…*
Penny: “Dirai a mio padre che Desmond non era qui?”
Zoe: “Tuo padre non sa che sono venuta a trovarti ma non mi meraviglierei se qualcuno lo informasse sia della mia visita sia del fatto che non è qui dove dovrebbe essere. Ciao Penny!”.

*Appena fuori dall’ospedale squillò il cellulare.
“Pronto. *Qualcuno parlò brevemente dall’altro capo* Va bene!” *Riattaccò e rimise il telefono in tasca.* Figlio di puttana!


Dialogo con Charles Widmore
http://lostreloaded.italiaforum.net/t190-charles-flashback



Ultima modifica di Zoe Kendall il Gio Mag 10, 2012 4:47 pm, modificato 2 volte
avatar
Zoe Kendall

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ZOE [flashback]

Messaggio  Zoe Kendall il Mar Mag 08, 2012 8:57 pm


Aeroporto di Copenaghen Kastrup

Scese dall’aereo, si diresse a recuperare il proprio borsone e poi imboccò le scale mobili.
Davanti all’uscita alcuni tassisti tenevano in mano dei cartelli. In uno di questi portava il suo nome.
Zoe abbassò lo sguardo e superò il tizio con il cartello .
Autista: “Non ha letto il cartello?”
Zoe: “Mi dispiace ci deve essere un errore!”.
Autista : “Certo, un errore, e sarebbe spiacevole se a pagare fosse una bambina innocente. Non trova?”
Zoe: “Come ha detto scusi?”
Autista: “Credo che lei abbia capito ma non parliamone qui. Mi segua!”
*L’uomo scortò la ragazza fino ad una limousine, aprì la portiera e le fece cenno di entrare.*
*Dentro vi era un altro uomo. Sfogliava un fascicolo. “Zoe Kendall. Nata a Greensburg, Pennsylvania, seconda di due figlie, da Adam e Mary Kendall. Laureata in Geofisica presso Pennsylvania State University … Attualmente lavora come geofisica presso la Widmore Corporate… Eccetera…eccetera eccetera…
Zoe: “Bene. A quanto pare sa chi sono.. Io invece, con chi ho il piacere di parlare?”
Uomo: “Veramente sono curioso di conoscere altre cose di lei. Per esempio non c’è scritto come mai una donna come lei, intelligente, bella, con una promettente carriera davanti a sé, sia finita tra le lenzuola di un vecchio bastardo come Charles Widomore”.
Zoe: “Lei non si è mai infilato nel letto di qualcuno per interesse?”
Uomo: “Certo, più di una volta. Ma non ci ho fatto figli”.
Zoe: “Ok! Senta! Se conosce tutto di me, sa anche di cosa sono capace. Cosa vuole da me e da mia figlia?”
Uomo: “Sappia solo che in questo momento fuori dall’abitazione dei suoi genitori, dove si trova sua figlia, ci sono alcuni miei uomini. Se tiene, come credo, alla sua bambina, sarà meglio che lei faccia quello che le dico.”
Zoe: “ Se lei…”
Uomo: “Eh no! Sono io che propongo. Lei ascolta e poi esegue! Ci siamo capiti?”
Zoe annui senza dire nient’altro.
Uomo: “Bene! So che si deve incontrare con uno degli uomini di Widmore. Di chi si tratta?”
Zoe: “Daniel Faraday”
L’uomo fece una breve risata. “Bene si fa tutto più interessante. Voglio che lei continui a far credere al signor Faraday che è sempre dalla loro parte. Faccia tutto come secondo i piani. Non tralasci nulla. Una volta presi in contatti con Faraday lo porti alla Human Genetics Unit, Colombo, Sri Lanka, sede della Hanso. Sarò lì ad attenderla. Faccia come le dico e rivedrà sua figlia. ”







avatar
Zoe Kendall

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ZOE [flashback]

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum