GRUPPO 2 "BAGNOREGIO" [Charles, Eloise]

Andare in basso

GRUPPO 2 "BAGNOREGIO" [Charles, Eloise]

Messaggio  Destiny il Ven Giu 08, 2012 11:46 am

Spoiler:
avatar
Destiny

Messaggi : 235
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "BAGNOREGIO" [Charles, Eloise]

Messaggio  Charles Widmore il Mer Giu 13, 2012 10:48 pm

La sottile linea tra l’amore e l’odio:
prima fu l’amore innocente tra due adolescenti. Due adolescenti ambiziosi. Mettere assieme ambizione e superbia avrebbe fatto si che il loro amore sarebbe stato, prima o poi, un amore esplosivo.
Successivamente fu un amore maturo. Tra un uomo e una donna ambiziosi. Ma come succede in molte coppie, quanto si è disposti a tollerare il successo e i meriti del proprio compagno o della propria compagna?
L’amore si tramutò in gelosia, e la gelosia fece largo all’odio. Forse non era odio. Forse non lo era mai stato. Forse non era destino che Charles ed Eloise fossero una coppia felice.

“Ellie. Ti stavo aspettando. Da buon inglese stavo mettendo su del thè in questo fornellino da campo. Ne gradiresti una tazza?”

Charles sapeva che si era giunti ad un punto di rottura. Un nuovo punto di svolta. Il punto di svolta finale. O tutto o niente. Charles non sapeva però quanto fosse vicino al niente, o meglio al nulla più assoluto.
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "BAGNOREGIO" [Charles, Eloise]

Messaggio  Charles Widmore il Dom Giu 17, 2012 8:27 pm

*Eloise rimase in silenzio. Come faceva sempre quando stavano insieme. Era il suo modo per far notare a Charles che non era d’accordo. Quel silenzio urtava incredibilmente a Charles. Ma dopotutto era il fine ultimo di Eloise: farlo adirare. Perché un Widmore arrabbiato era un Widmore debole.
Charles si avvicinò al fornello e, dopo averlo acceso, mise su dell’acqua. Due tazze.*

“Puoi parlare Ellie. Non necessiti mica del permesso.

*Eloise gli puntò il dito contro e si avventò contro Charles.*

Charles… cosa diavolo stai combinando? Stai distruggendo qualcosa di superiore. Qualcosa che quella mente avida ed egocentrica non può nemmeno comprendere.

Ellie…

E non chiamarmi Ellie… hai perso il diritto di chiamarmi così quando hai tentato…

Smettila Eloise. Ti stai comportando come una vecchia zitella rimasta sola perché troppo occupata a concentrarsi sul non invecchiare piuttosto che pensare a cercare marito.

Non ti permettere, Charles!

Ah già… dopotutto ti sei infilata in vari letti. È ancora vivo il tuo amante italiano?

Cosa vuoi Charles?

Voglio sapere cosa stai facendo qui… e voglio i dettagli.

Sai cosa, Charles… non ho voglia di raccontarti menzogne. Quindi ti dirò tutto ciò che vuoi sapere. Un sogno… o meglio, una visione mi ha indicato la strada. L’Isola mi ha parlato… esatto Charles! Mi ha parlato… perché io sono stata prescelta. Ma come in tutte le visioni la strada non è mai chiara. Più che una prescelta forse dovrei definirmi una guida. Mi è stato detto che devo accompagnare tutti oltre la porta…

Visione? Guida? Tutti chi? Quale porta? Stai degenerando vecchia pazza…

All’incrocio tra Via dell’Orso e Via delle Quattro Dita c’è una porta. Non so dove conduce. Ma tutti coloro che erano legati al volo 815, direttamente o indirettamente, devono oltrepassarla. Quindi questo ci esclude, Charles!

Niente mi escluderà Eloise.

Ma te non puoi oltrepassare la porta. Sarebbe contro il destino. E il destino trova sempre il modo di correggere la sua rotta…

Smettila con queste stupidaggini. Il destino non c’entra nulla. Ognuno è artefice della propria vita.

Attraverserai quella porta anche se questo vorrebbe dire morire..?

Ho perduto mia figlia per sempre a causa di questa mia crociata. Quindi la morte mi pare il male minore. Ora dimmi cosa devo fare per oltrepassare quella porta…!

*Eloise si avvicinò a Charles e gli disse il modo in cui aprire la porta.*

Addio, Eloise.

Addio, Charles. Spero che tu ne esca vivo ma credo che questo sia un addio e non un arrivederci.

*Charles uscì dalla tenda da campo lasciando Eloise da sola, libera di proseguire la sua altra crociata guidata da stupidi sogni. Ma Charles non sapeva quanto si sbagliava. Oh no. Charles proprio non sapeva quanto si sbagliava.*
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "BAGNOREGIO" [Charles, Eloise]

Messaggio  Charles Widmore il Dom Giu 17, 2012 9:37 pm

*Labirintico paesello. Charles di dirigeva verso la porta seguendo le breve indicazioni di Eloise. Ma, nonostante la dimensioni ridotte del paese, non riusciva a trovare la via giusta. Qualcuno aveva accennato ad un edificio con dei monitor e quello a cui si trovava davanti sembrava essere proprio quello. Decise di fermarsi e controllare la situazione attraverso gli schermi per evitare di incappare in brutti incontri.
Entrò all’interno dell’edificio e si trovò davanti quei maledetti monitor. Ciascuno inquadrava luoghi fuori e dentro il paese, addirittura del continente. Localizzò quello che gli interessava. SI girò per uscire e dirigersi verso la Porta quando notò il corpo esanime nel divanetto. James giaceva morto. Con gli occhi sbarrati e gli abiti intrisi di rosso sangue. Si avvicinò al cadavere e con un gesto, davvero inconsueto (forse inappropriato) per Charles, chiuse gli occhi al ragazzo.*
“Riposa in pace James e… e mi dispiace”
avatar
Charles Widmore

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.12.11
Età : 81
Località : Londra

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO 2 "BAGNOREGIO" [Charles, Eloise]

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum