Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Andare in basso

Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Destiny il Dom Dic 11, 2011 8:29 pm

Spoiler:
Isabella, poco dopo il ricatto subito da parte di Ben, attira nella giungla l'attenzione di Hugo, allontanandolo da Libby e Sayid. Ci sarà un confronto tra protettore ed ex protettore dell'isola. Isabella guarisce Hugo dalla sickness, usando i suoi poteri. Dopo averlo fatto si sentirà sfiancata e priva di forze, ma ha agito per il bene dell'isola: manderà Hugo da Ben per provare a togliere a Linus il controllo della sua fazione, sperando così di mettere fine alle spregevoli azioni di Ben.
avatar
Destiny

Messaggi : 235
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Isabella Alpert il Gio Dic 15, 2011 9:27 pm

*Uscì da casa di Ben come al solito turbata e infuriata. Odiava profondamente quegli occhi a palla. Non ne traeva mai niente di buono alla fine dell'incontro. La sua felicità al prezzo dell'infelicità di altri. Non era da lei.. Eppure questo suo nuovo "essere" la portava a prendere decisioni discordanti con la vecchia Isabella. In questa sua nuova rinascita la vita andava presa diversamente, il mondo era peggiorato, gli uomini erano peggiorati. Loro arrivano, combattono, distruggono e corrompono. È così che finisce sempre. E' così che finiva sempre con Benjamin Linus. Stava andando ad Est a tradire un'amica, la considerava tale per via delle buone parole che aveva speso Richard per Eloise.

Camminava per la giungla, non faceva altro ormai che andare avanti e indietro e senza rendersene conto ormai sapeva sempre quale via prendere per raggiungere le sue mete. Aveva ripreso ad indossare ampi abiti fuorimoda. Camminava tenendosi le vesti proprio sotto il pancione. Il suo passo era piuttosto lento e ne approfittava per osservare quella selvaggia natura. In quei momenti le piaceva distrarsi dalla cruda realtà dell'Isola e non pensare a niente.

Il suo sogno ad occhi aperti fu distratto da rumori insoliti. Voci. Cautamente si nascose dietro il tronco di un albero e scrutò appena con mezzo occhio chi ci fosse. Erano 3 persone a lei sconosciute. Non voleva farsi vedere da nessuno mentre si apprestava a fare quel losco magheggio e quell'incontrò la infastidì.

Ormai degna isolana pensò però di poterne trarre vantaggio. Ragionò sul fatto che, una volta arrivata alla fonte del gruppo di Eloise, poteva aver bisogno di una persona che si occupasse di eventuali intoppi. E la sua attenzione si soffermò su una vecchia conoscenza: quel buffo omone riccioluto.*

avatar
Isabella Alpert

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 27.09.11
Località : Tenerife

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Hugo Reyes il Gio Dic 15, 2011 10:00 pm

"Uff, che barba che noia che barba... ufff!!!"

Per Hugo la situazione si stava facendo sempre più insopportabile: non solo era stato attaccato con rabbia da quella che sperava fosse ancora la "sua" Libby ("oh dolce Libby..."), non solo aveva un torturatore come capo da dover seguire, non solo Hurley aveva ripreso a farsi sentire con i suoi soliti lamenti e sbuffi...

"Ehggià coso, ci mancava anche la scarpinata! Fossi almeno solo tu a camminare, di noi due: ma io cosa c'entro? Sei stato tu a lasciarti infinocchiare dalla biondina, è persino più pazza di te! hihihihih Ehi, ho detto: "HIHIHIHIHIHI!"

Ma per la prima volta la risatina isterica che era diventata oramai il suo tormentone personale sembrò non riuscire nemmeno a scalfire la corazza di tristezza di cui Hugo si era rivestito: il colpo era stato troppo basso.

"Quella non può essere per davvero Libby..." sussurrò Hugo sottovoce. Ma nonostante ciò riusciva ancora a tenere sotto controllo Hurley che non riusciva a vincere la volontà del suo alter ego di seguire imperterrito l'iracheno.

D'un tratto un forte battito d'ali e un verso sinistro ruppero il nero silenzio della giungla: era per Hugo un deja-vu di diverso tempo fa

Ma... ha pronunciato il mio nome?



"Coso, coso!!! E' tornata, l'Isola è tornata a chiamare il nostro nome!! Dai ciccio, qualcosa di emozionante: molliamo questi 2 idioti, abbiamo qualcosa da fare finalmente!"

"Ma..." tra l'incredulo e l'impaurito "Libby ha bisogno di me, non pos.."

"La biond.. ok ok, non alterarti: Libby non ha speranze, lo sappiamo entrambi. L'unico che può far qualcosa per lei è l'Isola: ricordi di cosa è capace, vero? Dai, seguiamo il cuccioletto con le ali!"

Per una volta doveva ammetterlo: il discorso di Hurley aveva un che di sensato. Doveva davvero essersi messo d'impegno per formulare una teoria così ben fondata per convincerlo a mollare Saiyd e soprattutto lasciare al suo destino Libby, ma in fondo non poteva far niente per lei: non per quella Libby.

"Daccordo, amico: seguiamo il nostro deja-vu!"

_________________
"Ehi, dude!"
avatar
Hugo Reyes
Admin

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Isabella Alpert il Gio Dic 15, 2011 10:16 pm

*Quasi rise di se stessa. Che razza di modo aveva trovato per attirare l'attenzione di Hugo! Non gestiva ancora bene le sue potenzialità, e quasi sempre pensava di fare una cosa e poi ciò che si verificava era tutt'altro. Ma lo scopo era stato raggiunto, Hugo aveva avuto il suo déjà vu ed ebbe esattamente l'effetto desiderato. Aveva infatti arrestato il suo corteo ed era titubante sul da farsi. Era sicura che avrebbe rotto le righe e che si sarebbe diretto verso di lei.*
avatar
Isabella Alpert

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 27.09.11
Località : Tenerife

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Hugo Reyes il Gio Dic 15, 2011 10:37 pm

I passi del duo Hugo/Hurley andavano accelerando sempre più: inconsciamente volevano lasciarsi alle spalle quanto appena accaduto e la curiosità/speranza che qualcosa di positivo stesse finalmente per accadere pompava le energie necessarie a quell'ultimo (speravano) sprint.

"Dai dai dai, coso, non farmi rallentare! Quel pollastro gigante è qui vicino, lo sento!"

D'improvviso lo stridìo dell'animale si rifece vivo, più forte e acuto: un'ombra scura e penetrante coprì la poca luce che riusciva a filtrare tra le foglie.

"Diamine, Hurley: è sopra di noi! Eccolo!!"
"Coso! GIU'!!"

I due si tuffarono sul terreno con una fragorosa panciata, tenendosi la testa fra le mani. Dopo pochi istanti il silenzio regnava intorno a loro, tranne per il suono di una mezza risata trattenuta: era di una donna che era in piedi proprio di fronte a loro, vestita in una maniera che non ci si aspetterebbe mai di vedere, in una giungla, su un'isola deserta."

"Eppure non mi sono ancora abituato alle stranezze: giuda ballerino!"

Hugo strizzò gli occhi: quel volto, quegli occhi gli ricordavano qualcuno di tanto, tanto tempo fa ma la sua mente era come un Hard Disk danneggiato o troppo frammentato. Le informazioni facevano fatica ad arrivargli al cervello.

"Ehm..." fece "Cosa, è dentro di te? Cioè sei tu? Intendo l'Isola... sei tu?"

_________________
"Ehi, dude!"
avatar
Hugo Reyes
Admin

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Isabella Alpert il Gio Dic 15, 2011 10:50 pm

*Sorrise nel vedere la scena del tonfo di Hugo e con lo stesso sorriso gli disse:*

"Ciao Hugo, è un piacere vederti! A te certo non posso nascondere questo genere di cose.. si sono il nuovo protettore, anche se devo capire ancora bene di cosa si tratta. Mi scuso per quel mio sgraziato e maldestro modo di attirare la tua attenzione. Ti prego rialzati. Spero che anche tu ricordi il nostro incontro, ma immagino che per te non è stato unico come per me. Come vedi l'Isola fa miracoli, sono una donna dell'Ottocento morta, incinta e triste su una misteriosa Isola nell'Oceano. Come stai? Che ci fai qui, dove eri diretto?"
avatar
Isabella Alpert

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 27.09.11
Località : Tenerife

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Hugo Reyes il Gio Dic 15, 2011 11:06 pm

"Momento momento momento! Una donna dell'Ottocento morta, incinta e triste, dici? Bè, devo dire che è un bel tris di sfiga, batti persino me che devo portarmi dietro questo panzone! N'evvero, coso? hihihihih"

Hurley era al settimo cielo, non avrebbe potuto sperare in niente di meglio: quella donna così goffa e strana non poteva essere l'Isola, ma era di certo un ottimo bersarglio per i suoi tiri mancini e non vedeva l'ora di dare il meglio di sè.

"Non dar retta a Hurley, se provi ad ignorarlo a volte scompare, diventa quasi trasparente sai? Un paio di volte son riuscito a cacciarlo via per ben 2 minuti!" disse Hugo nella maniera più fiera che sapeva. "Ma piuttosto, ora che ci penso: ci conosciamo? No, sai: è che mi è suonato in testa un campanello ma non so quale porta andare ad aprire."

"E' la porta del frigorifero, cicciottolo! hihihihih"

_________________
"Ehi, dude!"
avatar
Hugo Reyes
Admin

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Isabella Alpert il Gio Dic 15, 2011 11:20 pm

*Non lo ricordava così squilibrato. Qualcosa non quadrava in lui. Doppia personalità... La lasciava abbastanza perplessa.* "Hugo ci siamo incontrati nella giungla, grazie a te ho potuto comunicare con mio marito: Ricardo, Ricardo Alpert! Ogni volta che pensava a lui aveva una fitta allo stomaco per quanto le mancasse... Quel giorno gli abbiamo decisamente tirato su il morale!"

"Ma Hugo dimmi, ti vedo alquanto irrequieto. Posso aiutarti in qualche modo?"

avatar
Isabella Alpert

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 27.09.11
Località : Tenerife

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Hugo Reyes il Lun Dic 19, 2011 11:06 pm

Nuovo protettore… ricardo… aiutarti.

Come una preda che fiuta a centinaia di metri l’odore del proprio cacciatore, Hurley mise a fuoco in un lampo quello che il discorso di Isabella celava: PERICOLO!
Gli occhi di lei gli leggevano dentro: non erano semplici occhi di una donna spaurita e dispersa nella giugla, ma erano quelli dell’Isola, pieni di consapevolezza e di mistero. Una consapevolezza che Hugo aveva vissuto in passato, ma che lui non aveva avuto occasione di assaporare, né di farsi inebriare da quel formidabile potere che (ne era sicuro) il suo alter ego non avesse sfruttato al massimo delle potenzialità.

“Non preoccuparti, stiamo.. cioè, sto bene! E’ che mi diverto a inventarmi strane storie di fantascienza. Hugo è..cioè, IO sono un giocherellone,mi conosci!” disse Hurley cercando di dare il meglio di sé come attore.

E ci sarebbe riuscito, se a tradire la sua performance non ci fosse stato l’altro inquilino: seppur debole e soggiogato dal carisma di Hurley, Hugo cercò con tutte le forze di liberarsi da quelle catene che lo opprimevano da fin troppo tempo. Quelle catene che gli avevano portato via tutto: la libertà, il sorriso, gli amici… “Libby” pensò in un sussurro.

Isabella assistette a qualcosa di insolito: le parole cariche di allegria e spensieratezza di Hugo erano accompagnate da smorfie innaturali del volto, dal contorcersi della bocca come in un ululato di sofferenza fino a sfociare in un pianto copioso e carico di dolore, lacrime che stavano cercando di spezzare delle catene.

“Salvami… mandalo via.. ti prego!”

_________________
"Ehi, dude!"
avatar
Hugo Reyes
Admin

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Isabella Alpert il Mar Dic 20, 2011 2:36 pm

Il ragazzo aveva evidenti squilibri. Come era ormai consueto le sue percezioni erano accentuate e quasi sempre corrispondevano a realtà. La muta richiesta di aiuto di Hugo rimbombava nelle sue orecchie. Si avvicinò e gli sfiorò con una mano il braccio.. Ciò che avvertì fu inspiegabile, le sue energie furono prosciugate da quel gesto. Talmente tanto che la debolezza prese pieno possesso di sè. Si indebolì a tal punto che le esili gambe non la sorressero più, infatti perse le forze e cadde a terra stremata.

Doveva aver compiuto non si sa cosa per avere quella reazione. Purtroppo capiva di avere potenziale, di poter fare cose al di là della ragione e del normale, ma quello che non capiva era come usare tutto ciò. Non sapeva come gestire questa cosa. Avrebbe tanto voluto avere qualcuno che la educasse e che le desse qualche consiglio. L'attesa nell'avere certe risposte da suo marito diventava sempre più estenuante.
avatar
Isabella Alpert

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 27.09.11
Località : Tenerife

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Hugo Reyes il Gio Dic 22, 2011 1:06 pm

"Allora tu sei come me, tempo fa..."

Ricordando una lontana frase pronunciata da un suo amico, Hugo rimase per qualche minuto immobile, nel più totale silenzio.

SILENZIO.

Era un fenomeno tanto normale quanto sottovalutato: il silenzio interiore a cui non era più abituato da non ricordava più quanto. Hurley era stato ridotto al silenzio da un semplice, leggero tocco di Isabella, la protettrice dell'Isola.
Vedendola priva di forze, Hugo (o Hurley, che dir si voglia, finalmente!) la sorresse fino alle sponde di un fiumiciattolo. Lì l'aria era dolce, c'era un sapore diverso in tutto, persino il sole sembrava essere più caldo ma meno fastidioso:era un calore "umano".

"Cosa... davvero, grazie! Non so come tu ci sia riuscita, ma grazie! Da protettore ero un mezzo disastro, cercavo di aiutare gli altri ma non mi venivano in mente altro che rimedi surreali, il che spesso complicava la situazione."

Hugo ora era un fiume in piena. Isabella era lì accasciata e ascoltava il racconto del suo predecessore, in attesa di un qualche spunto rivelatore.

"Ad esempio una volta ho tentato di aiutare un tizio che era stato ferito ad una mano: gli era stata trapassata con una forbice, pensa! Bè, non appena lo vidi ripensai a quel film del '90, sai quello di Burton! Non l'avessi mai fatto, cosa!" e qui Hugo scoppiò in una risata imbarazzata, voltandosi per tentare di nasconderla "Di colpo il malcapitato si ritrovò con le mani come il protagonista, fu una tragedia!"



Il racconto di Hugo era così articolato e il suo gesticolare frenetico era così impacciato che Isabella non potè non ridere di gusto a suo volta, portandosi una mano alla labbra in segno di rispetto verso lo sfortunato protagonista.

"Per fortuna avevo Benjamin ad aiutarmi: fu veramente una benedizione quell'ometto, l'Isola gli deve davvero tanto."

_________________
"Ehi, dude!"
avatar
Hugo Reyes
Admin

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 26.09.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Isabella Alpert il Ven Dic 23, 2011 2:14 pm

Hugo tanto diverso da sè stesso, tanto simile a sè stessa..

Questo pensò Isabella. Non appena ebbe avuto modo di riprendersi dallo sforzo realizzò che era riuscita a salvare quell'uomo dal suo squilibrio. Come al solito non sapeva come avesse fatto però, sempre come al solito, ci era riuscita! Provava le stesse emozioni descritte da Hugo. Ogni volta si doveva dare libero sfogo alla fantasia oppure lasciarsi guidare dal caso.. Lei non aveva ancora molti aneddoti da raccontare sulla sua inesperienza e inadeguatezza ma gli descrisse comunque il suo stato d'animo e fu un enorme sollievo per lei sapere che non era una situazione unica la sua.

Ma più di ogni altra cosa Isabella tornò sul punto del racconto di Hugo in cui parlava di un numero due. Per prima cosa pensò che era davvero un'idea grandiosa farsi aiutare da qualcuno con più conoscenza, ma poi ogni pensiero fu annullato quando Hugo svelò il nome del suo numero 2. Proprio lui, proprio la persona che lei più odiava sull'Isola. Non riusciva a credere come Hugo potesse parlare bene di lui, le sembrava tanto una persona a modo e di sani principi che l'accoppiata stonava molto. Perciò gli chiese subito:

"Benjamin Linus? Come puoi parlare bene di un uomo così meschino e diabolico? Non ha fatto altro che mettermi a disagio, mettermi i bastoni tra le ruote e come ultima cosa approfittare della mia debolezza più grande per trarne vantaggio.."

Hugo alle sue parole rimase alquanto stupito, di tutta risposta le disse che di Ben ne aveva potuto osservare tutto il percorso di redenzione e che alla fine si era dimostrato essere una brava persona. Quindi non riusciva a capire come mai avesse fatto questi passi indietro. L'esperienza che avevano condiviso li aveva avvicinati molto, quindi pensò che avrebbe voluto incontrarlo per capire.

Lei faceva fatica a manovrare le persone e le situazioni a suo vantaggio, ma con l'aiuto dell'Isola, ora spesso erano le stesse persone che aveva davanti a suggerire.. Infatti poté distintamente sentire cosa Hugo avesse in mente e pensò che, vista l'empatica vicinanza che c'era stata tra Hugo e Benjamin e il volere del ragazzo di capire cosa fosse accaduto a Ben oggi, poteva spedire il ragazzo direttamente da lui per farlo ragionare sulla scomoda situazione che si era creata sull'Isola e a desistere, sperando così di mettere fine alle spregevoli azioni di Ben.

La proposta fu presto fatta e ancora più velocemente Hugo accettò. Ne era convinta, in Hugo vedeva la sua stessa bontà d'animo e la sua stessa voglia di tranquillità.
avatar
Isabella Alpert

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 27.09.11
Località : Tenerife

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gruppo 9 "PROTETTORI" [Hugo, Isabella]

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum